Scusami

Scusami se ho provato a cambiare di uno iota questo mondo
Scusami se ho creduto che vi potesse essere salvezza al di là del tuo sguardo
Scusami per ogni volta che avrei dovuto voltarmi dall’altro lato e non l’ho fatto, la gente, spesso, ha bisogno di non essere osservata per sentirsi a proprio agio nella perseveranza dell’errore.

E
Perdonami
Per tutte le volte che alzo la voce
Per quando non so gridare
Per il mio immobilismo
Per la frenesia che mi prende quando cerco di essere coerente
Per lo sguardo dolce quando guardo il diverso
Per la cattiveria nei miei occhi se mi contraddicono
Per la mia superbia che non so controllare
Per l’umiltà esagerata di fronte alla mia bravura, che, in fondo, ce lo chiedi tu di fare fruttare i talenti
Per le carezze mancate e per quelle pretese
Per i baci mai dati a chi meritava e quelli sprecati
Per i passi indietro di fronte al pericolo
Per i passi avanti che fanno ferito gli altri.

E guidami
Illuminami
Io attendo ancora la ragione di questa mia esistenza.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...